Recupero 12° Punta Faro Cup

Le manifestazioni veliche “Punta Faro Cup” e “Juris Cup” programmate per il 10 settembre e annullate per le condizioni meteo avverse verranno recuperate il 15 ottobre, nella sezione regate si possono trovare le documentazioni aggiornate. Precisiamo che le iscrizioni fatte per le regate del 10 settembre sono considerate valide per il recupero del 15 ottobre.

Annullamento 12° PUNTA FARO CUP

LE MANIFESTAZIONI VELICHE “TROFEO PUNTA FARO” E “JURIS CUP” PREVISTA IN DATA 10 SETTEMBRE CAUSA CONDIZIONI METEO AVVERSE NON VERRA’ EFFETTUATA. COMUNICAZIONI SU EVENTUALE RECUPERO VERRANNO INSERITE SUL SITO E I PREISCRITTI VERRANNO SINGOLARMENTE AVVISATI.

Piccoli campioncini crescono!

Si è concluso ieri a Monfalcone il 33° Festival della Vela. Ogni anno, in questo periodo, gli allievi delle scuole di vela della XIII Zona si sfidano in prove di abilità e vere e proprie regate per dimostrare tutto quello che hanno imparato durante il corso di vela. 

Quest’anno a rappresentare lo Yacht Club Lignano c’erano 5 piccoli velisti:

Gianmarco Boscolo

Alberto Buja

Matteo La Bella

Gianluca Pesce

Francesco Vittadello (che si è aggiudicato un primo assoluto nella prima prova)


I 5 Optimisti sono riusciti a salire sul secondo gradino del podio, trascorrendo due giornate all’insegna della vela, del mare, dell’amicizia e del divertimento. Dopo le vittorie delle scorse edizioni, anche quest’anno lo YCL vince, grazie all’impegno e alla passione che giorno dopo giorno mettiamo nel formare i grandi velisti di domani!

Bravi ragazzi! 

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Modiali Snipe Junior!

I nostri atleti Michele Meotto e Alberto Cassandro, rientrati in Italia, ci raccontano della loro esperienza ai mondiali Snipe Junior disputati in Spagna. 

“Non c’è 2 senza 3! Dopo le precedenti partecipazioni ai Campionati del Mondo Snipe Junior di Rio de Janeiro 2013 e Talamone 2015, abbiamo appena concluso le regate al Campionato del Mondo Snipe Junior 2017 nella baia di La Coruna, Galizia, Spagna.

Tra i 23 equipaggi che si sono sfidati nel complicato campo di regata per tutte e 9 le prove previste (19-12-19-9-13-OCS-10-13-12) concludiamo al 14º posto. È il risultato di un difficile adattamento al poco vento unito all’onda oceanica dei primi due giorni, e di un OCS nella miglior prova disputata (6º) quando le condizioni del vento erano diventate più favorevoli. Dopo il 3º posto di due anni fa a Talamone, questo evento ci è servito per confrontarci nuovamente con i migliori equipaggi del mondo, che negli ultimi due anni sono cresciuti molto.

Dobbiamo ringraziare in primis Pietro Fantoni, vice-commodoro della classe Snipe, per averci messo a disposizione la sua barca Unisono. Un ringraziamento va anche a DB Marine con Daniela, Antonia ed Enrico, i quali sono stati sempre disponibili nei momenti di bisogno e al nostro circolo, lo Yacht Club Lignano, che tifava per noi da casa assieme alle nostre famiglie. Non per ultima la Classe Snipe Italia per il supporto economico: è stata l’ultima regata a livello giovanile nella classe, che comunque non intendiamo abbandonare dopo che ci ha fatto crescere in questi 5 anni secondo il motto “Serious sailing, serious fun”.

Concludiamo questa esperienza consapevoli del lavoro necessario per colmare il gap con i migliori, con l’obiettivo di partecipare a marzo 2018 alla Don Q Regatta di Miami.”

ORC Worlds 2017

Orgogliosissimi dei 4 equipaggi che hanno disputato gli ORC Worlds 2017 a Trieste con i colori dello Yacht Club Lignano, abbiamo voluto presentarveli uno a uno sulla nostra pagina Facebook (Cattiva Compagnia, Dara3, Marinariello e Selene). 

Segnaliamo in particolare l’ottima prestazione di Selene, che si è aggiudicata il secondo posto.

Questo è quello che ci ha raccontato Alberto Leghissa, team manager e randista di Selene:
“Dopo l’amaro in bocca che è rimasto dal secondo posto, in quanto speravamo di acchiappare il primo posto, poi in realtà si è fatta largo la consapevolezza di aver fatto una gran bella stagione. L’aver vinto la Due Golfi, l’aver fatto terzo all’italiano e secondo al mondiale sicuramente sono risultati di tutto rispetto. Abbiamo lavorato bene, siamo arrivati ai vertici e questo ci dà lo slancio per fare meglio più avanti: ci sono ancora delle aree dove poter sviluppare sia la barca che l’equipaggio e sarà il tema dei prossimi mesi. Questo secondo posto è valorizzato ancor di più dal fatto che l’armatore è anche il timoniere della barca, pertanto grande onore anche a De Campo per aver ottenuto un ottimo piazzamento, lasciando dietro timonieri titolatissimi.”