Tra mare e neve il 31° Campionato Autunnale della Laguna: prima tappa perfetta

Marinariello, Victor X e Città di Fiume in testa nelle rispettive classi ORC, Open e Diporto

Tra mare e neve il 31° Campionato Autunnale della Laguna di Lignano: prima tappa perfettaScenario spettacolare per la prima tappa del Campionato Autunnale della Laguna iniziato domenica 10 novembre a Lignano Sabbiadoro, grazie all’organizzazione dello Yacht Club Lignano, con ua trentina di barche sulla linea di partenza. Splendida giornata di sole con le vicine montagne innevate hanno fatto da cornice all’avvio di un Campionato iniziato nel migliore dei modi. Disputate due prove con vento da nord sui 7 nodi, ruotato nella seconda regata ad est ed aumentato sugli 8-9 nodi: questo il bilancio più che positivo di questo avvio della 31^ edizione  del Campionato della Laguna classi ORC, Libera e Diporto, categoria quest’ultima giunta alla 7^ edizione di Campionato.Dopo le prime due prove il Farr 40 Marinariello (YC Lignano) di Carlo De Bona è in testa nel raggruppamento ORC con 1°-2° parziali; l’X 50 Victor X (SN S. Giorgio), di Vittorio Margheria è in testa nella classifica overall Open dopo due vittorie parziali, mentre Città di Fiume (LNI PN), il First 36.7 di Dario Tuchtan è primo nel raggruppamento “Diporto” (1-1). Finite le regate non è mancato il “terzo tempo”, momento conviviale offerto dallo Yacht Club Lignano a tutti gli equipaggi con pizze Roncadin a volontà, che hanno permesso di concludere una giornata a dir poco perfetta. Domenica 17 novembre in programma la seconda tappa, sperando che il maltempo previsto nei prossimi giorni possa dare una tregua per trascorrere un’altra giornata di bella vela insieme. “La Marca”, “Roncadin”, “Bolina Sail” “WD40”, “Bepi Tosolini”, “Koki communications”, “East Wind” supportano la manifestazione organizzata con professionalità e simpatia dallo Yacht Club Lignano con l’altrettanto fondamentale contributo dei soci volontari.
foto: PATRIZIA BAGAT

Al via il Campionato Autunnale della Laguna 2019

Classi ORC OPEN e DIPORTO
Yacht Club Lignano 10,17,24 e 30 novembre 2019

Domenica 10 novembre inizia a Lignano, con la prima delle quattro tappe, il 31° Campionato Autunnale della Laguna e 7° Trofeo Autunnale del Diporto della laguna, ultimo appuntamento stagionale dell’altura, organizzato dallo Yacht Club Lignano per le classi Orc ed open.La regata del 10 novembre completerà il circuito zonale Orc XIII ZOna FIV Federazione Italiana Vela. La tappa finale, quella di sabato 30 novembre, coinciderà anche con l’ultima regata dell’autunnale del NARC, North Adriatic Rating Circuit. L’avvio delle regate sembra partire con condizioni meteo buone con sole e borino, il che dovrebbe convincere  anche  i più titubanti ad essere presenti. Intanto è già sicura la presenza di Dara 3 di Vittorio Morelli, di Marinariello di Carlo De Bona, di Cattiva Compagnia di Marco Mucignat, recente vincitore della 50 di Caorle, tutte imbarcazioni in regata sotto il guidone dello Yacht Club Lignano. In regata anche Polemique 2 del Liquid Sailing Club (portacolori del Diporto Nautico di Sistiana) 3° al Campionato Europeo Sportboat e a Lignano in campo con un progetto al femminile; presente anche l’X50 VictorX di Vittorio Margherita in regata per i colori della Società Nautica San Giorgio. Per i quattro appuntamenti non mancherà la consueta ospitalità dello Yacht Club Lignano in sinergia con “Marina Punta Faro” e la “Marina Sant’Andrea” per pescaggi superiori. Dopo ogni regata momenti conviviali sempre apprezzatissimi con pizze a volontà per i partecipanti nel dopo regata delle prime tre domeniche e premiazioni finali e grande festa con spiedo nell’ultimo sabato di campionato. Confermato l’importante supporto delle aziende: “La Marca”, “Roncadin”, “Bolina Sail” “WD40”, “Bepi Tosolini”, “Koki communications”, “East Wind”. 

Yacht Club Lignano/NARC

Bando:http://www.yclignano.it/wp-content/uploads/2019/10/Bando-Autunnale-diporto-2019.pdf

Siamo pronti per il Campionato Autunnale della Laguna

Vi aspettiamo per il Campionato Autunnale della Laguna nelle date del 10, 17, 24 e 30 Novembre 2019.

Si rinnova il grande supporto di Marina Punta Faro al Campionato con le loro offerte dedicate ai regatanti: qui i dettagli.

Inoltre dal 3 novembre Marina Punta Faro concederà l’ospitalità gratuita agli iscritti al Campionato Autunnale della Laguna.

Nella sezione dedicata alla regata sono attive anche le convenzioni alberghiere con Hotel Tivoli ed Hotel Alex a Lignano.

14° Trofeo Punta Faro Cup

Luli, il J44 di Ludovica Menegolo, si aggiudica il Trofeo Punta Faro Cup e l’11^ Juris Cup

Gran finale con le quattro tappe del 31° Campionato Autunnale dal 10 al 30 novembre, con abbinato il Circuito Intenazionale dell’Alto Adriatico classi ORC “NARC”

Lignano Sabbiadoro (UD) – Una giornata quasi estiva con un bel vento da sud sui 10-12 nodi andato a calare nel pomeriggio, ha caratterizzato il 14° Trofeo Punta Faro Cup, evento organizzato dallo Yacht Club Lignano e valido anche per l’11^ Juris Cup, regata per tutte le imbarcazioni con a bordo almeno un avvocato, un magistrato o un praticante avvocato. Luli, il J44 di Ludovica Menegolo (Società Nautica Pietas Julia) ha vinto la classifica overall, nonchè in classe Alfa, davanti al First 36.7 Città di Fiume 2 di Dario Tuchtan, primo in classe Charlie. Terzo overall il T-34 Raira di Simone Nicolè portacolori dello Yacht Club Lignano. Vincitore della classe Bravo l’Italia Yacht 9,98 Alzavola di Paolo Donadon, mentre il Grand Soleil 343 Nuvola di Fabio Barison ha vinto nella classe Delta.

L’attiività dello Yacht Club Lignano riprenderà dal secondo all’ultimo week end di novembre con il 31° Campionato Autunnale della Laguna – 7° Trofeo del Diporto (dal 10 al 30 novembre) con quattro tappe: otto le possibili categorie, che formeranno classe a sè con un minimo di 5 imbarcazioni. Previsto anche il 7° Trofeo del Diporto per imbarcazioni da crociera, che dovranno regatare senza spinnaker o gennaker, con percorso “triangolo al vento”.La prova del 10 novembre, prima tappa del campionato, sarà anche valida come ultima prova del campionato zonale altura (XIV Zona FIV). La quarta ed ultima tappa, che sarà seguita dalla consueta e famosa festa a Marina Punta Faro, realizzata grazie ai partners dello Yacht Club Lignano e ai soci volontari, sarà valida anche come ultima tappa del Campionato autunnale del Circuito NARC, primo Circuito Internazionale dell’Alto Adriatico per le classi ORC.Tutte e quattro le prove dell’Autunnale si svolgeranno secondo lo stesso standard NARC e quindi con lo stesso staff di Ufficiali di regata FIV e addetti alle classifiche.

Bando autunnale: http://www.yclignano.it/wp-content/uploads/2019/10/Bando-Autunnale-diporto-2019.pdf

Grazie a:
Marina Punta Faro Resort

XIII ZONA FIV

La Marca Vini e Spumanti

Bolina Sail

Grappa Bepi Tosolini

NARC / North Adriatic Rating Circuit

WD-40 Italia

Marina Sant’Andrea

CiviBank

Pizza Roncadin on the road

testo: Elena Giolai©YCL

Michele Meotto vince la prima edizione degli “Italian Waszp Games” di Malcesine

L’atleta dello Yacht Club Lignano ad un solo anno dal passaggio dal Laser olimpico al volante Waszp, si impone con 4 vittorie parziali

Il suo racconto con sensazioni e programmi

Michele Meotto, l’atleta di Udine portacolori dello Yacht Club Lignano, si è aggiudicato gli “Italian Waszp Games”, disputati lo scorso week end a Malcesine, sull’Alto lago di Garda. Michele, fino a poco più di un anno fa regatante nella classe Olimpica Laser Standard ha fatto la scelta (estrema) di vivere la vela divertendosi, scegliendo il mezzo che oggi rappresenta uno degli scafi singoli più all’avanguardia, perchè foil e quindi con appendici tali che lo fanno “volare sull’acqua”, il foiling monotipo WASZP, disegnato da Andrew McDougall, già progettista del Moth Mach2.

A Malcesine, dopo un’attesa nel primo giorno di regate resa vana per la mancanza di vento, si è giocato tutto la mattina presto del giorno successivo con condizioni toste di vento da nord forte e quattro velocissime regate, che Michele ha vinto in successione. Una vittoria netta, se si considerano oltre ai quattro primi, anche i 9 punti di distacco dal secondo, Marco Francalancia. Terzo il ceko Krsicka.

“Tagliare il traguardo volando a un metro sull’acqua non ha prezzo, soprattutto se si tratta della prima edizione degli Italian Waszp Games della storia. Il forte Peler di domenica mattina ha messo a dura prova tutti gli equipaggi, indipendentemente dall’esperienza su questa barca. Dopo un anno di “volo” tra il mare di Lignano Sabbiadoro e il Lario posso dire con certezza che il Waszp ha tutte le carte in regola per diventare la deriva foiling più diffusa al mondo. Il suo più grande pregio è quello di rendere accessibile la “vela del futuro”, regalando adrenalina, velocità e stimoli di miglioramento ai più piccoli, così come ai velisti più esperti” – ha commentato Meotto appena tornato da Malcesine – “Non è un caso che Mattias Coutts (figlio di Russel, il vincitore di 5 Coppe America dopo un oro e argento olimpici) e Pierre Leboucher (olimpionico e plurimedagliato in 470) abbiano scelto il Waszp.Per il prossimo anno l’Associazione Italiana Classe Waszp sta pianificando un programma di regate nazionali che culminerà con i Waszp Games (campionato del mondo) 2020 di Malcesine. Per ora mi godo questa prima vittoria nella classe, ringraziando con l’occasione la mia famiglia, lo Yacht Club Lignano di cui porto i colori, il Circolo Vela Bellano per l’ospitalità sul lago dove spesso mi alleno studiando a Milano e Armare Ropes con OneDesign Inside per il supporto tecnico” ha concluso Michele, pronto ora a nuove sfide sempre più adrenaliniche!

Michele conclude così una brillante stagione durante la quale ha vinto a Sebenico (Croazia) il Campionato del Mondo di Altura ORC nel ruolo di tailer; e ad agosto, a bordo del Melges 24 con i ragazzi di Arkanoè Montura, ha vinto l’Europeo ORC Sportboat di Portorose.Ma il suo impegno nella vela non si è limitato alle regate, dato che ha fatto provare il suo Waszp e di conseguenza l’ebrezza del primo volo sull’acqua, anche agli atleti della squadra agonistica dello Yacht Club Lignano, considerata la possibilità di armare la seconda vela più piccola, adatta anche ai ragazzi.